cosa vedere a firenze

Cosa vedere a Firenze: la guida completa per visitare Firenze

Firenze è senza dubbio una delle più importanti città d’arte in Italia! Musei, panorami, cibo, arte e cultura: Firenze offre tutto questo e molto di più.

Ma cosa vedere a Firenze durante il vostro soggiorno in città? Ecco a voi una guida completa!

Cosa visitare a Firenze: 15 cose da vedere assolutamente

A Firenze avete solo l’imbarazzo della scelta: tra musei, palazzi, chiese, giardini e mercati potete tranquillamente passare qui un mese intero e avrete sempre qualcosa da scoprire. Per aiutarvi nella difficile scelta dei luoghi da esplorare, vi presento i più importanti posti da visitare a Firenze.

1. Ponte Vecchio

Non c’è un monumento più iconico a Firenze che il famoso Ponte Vecchio.

Il ponte venne costruito nel corso del Trecento come un ponte-mercato. Qui nel passato veniva venduta la carne. Oggi il Ponte Vecchio è l’unico ponte sopravvissuto alle distruzioni della seconda guerra mondiale. Grazie alla famiglia Medici dal tardo Cinquecento sul ponte non si smercia più la carne ma l’oro. Infatti, il Ponte Vecchio luccica a tutte le ore del giorno!

cosa vedere a firenze

2. Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi è senza dubbio il museo più importante di Firenze. La sua collezione include i capolavori di Giotto, Botticelli, Leonardo, Raffaello e Michelangelo. E’ difficile pensare di andarsene da Firenze prima di averla visitata!

3. Galleria dell’Accademia

La Galleria dell’Accademia è il secondo più popolare museo in città. Il motivo della sua fama è molto semplice: il museo custodisce l’originale della statua di David di Michelangelo, un’opera diventata un’icona del Rinascimento e dell’arte mondiale.

4. Museo del Bargello

Per gli amanti della scultura, però, ugualmente importante è il Museo del Bargello. Il Bargello è uno dei più importanti musei al mondo dedicati alla scultura. Al suo interno potete ammirare il Bacco e il Tondo Pitti di Michelangelo, il David bronzeo di Donatello.

5. Cappelle Medicee

Chi ama l’arte di Michelangelo non può perdersi la visita alle Cappelle Medicee, dove si trova la Sagrestia Nuova, progettata dall’artista come cappella funebre per la famiglia Medici. La Sagrestia è uno dei progetti in cui Michelangelo unì l’architettura alla scultura, creando uno spazio unico e coinvolgente.

6. Cattedrale di Santa Maria del Fiore e Piazza Duomo

posti da visitare firenze

Durante la vostra visita a Firenze non potete perdervi l’arte nascosta nelle più importanti chiese della città. Il fulcro della storia sacra di Firenze viene raccontato attraverso i monumenti della Piazza Duomo: il Battistero dedicato a San Giovanni, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Campanile e il Museo dell’Opera del Duomo.

Ci vuole almeno una mezza giornata per la visita completa al complesso della Cattedrale, però sicuramente ne vale la pena, soprattutto se decidete di salire in cima alla Cupola di Brunelleschi o al Campanile.

7. Basilica di San Lorenzo

luoghi da visitare a firenze

La prima cattedrale di Firenze fu, però, la Basilica di San Lorenzo. La chiesa divenne successivamente il centro del potere della famiglia Medici, che abitava in questo quartiere. Visitando la basilica potete ammirare l’architettura di Brunelleschi e la scultura di Donatello. Sicuramente ne vale la pena.

8. Basilica di Santa Maria Novella

firenze da visitare

Durante la vostra visita a Firenze non tralasciate la visita anche di due complessi domenicani: la Basilica di Santa Maria Novella e il Convento di San Marco. Santa Maria Novella custodisce molti tesori d’arte del Rinascimento, come la famosa Trinità di Masaccio, il primo affresco in cui viene correttamente usata la prospettiva pittorica.

9. Convento di San Marco

Il Convento di San Marco, invece, venne decorato nel Quattrocento dal pittore domenicano Fra’ Angelico e deve la sua la fama soprattutto a questi affreschi. Nelle celle del convento troverete infatti rappresentate le  scene bibliche e i frati domenicani in preghiera.

10. Basilica di Santa Croce

visita firenze

Nel Medioevo a Firenze sono arrivati sia i domenicani, sia i francescani. La Basilica di Santa Croce è la chiesa francescana della città. La visita alla Basilica vi porta alla scoperta degli affreschi di Giotto ma Santa Croce è anche un importante luogo di sepoltura dei fiorentini e italiani illustri. Infatti, qui vennero sepolti, tra gli altri, Michelangelo, Macchiavelli, Rossini e Galileo Galilei.

11. Basilica di Santo Spirito

La chiesa più importante dell’Oltrarno è la Basilica di Santo Spirito, un luogo davvero importante per la nascita dell’Umanesimo e del Rinascimento. Infatti, nella biblioteca del convento Francesco Petrarca studiò i testi di Sant’Agostino.

All’interno della chiesa potete ammirare il crocefisso ligneo di Michelangelo e la meravigliosa Pala Nerli di Filippino Lippi.

12. San Miniato al Monte

Se non avete paura di passeggiate più lunghe e in salita, potete visitare anche la chiesa di San Miniato al Monte, situata in cima alla collina che sovrasta Firenze da Sud. Questa meravigliosa chiesa romanica è una è una delle chiese più antiche di Firenze, la cui fondazione risale al 1018, e una vera e propria macchina del tempo. La sua atmosfera medievale incanta tutti i visitatori.

attrattive firenze

Dopo la visita al San Miniato al Monte potete scendere sul sottostante Piazzale Michelangelo, per ammirare il panorama sulla città celebre in tutto il mondo, per poi attraversare il Giardino delle Rose, che vi riporterà in centro.

13. Palazzo Pitti e Giardino di Boboli

cosa visitare a firenze

A Firenze potete visitare anche tantissimi palazzi rinascimentali. Se volete viaggiare indietro nel tempo e fare visita alla corte dei Granduchi, dovete visitare il Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli, la splendida residenza della famiglia Medici. Il piano nobile del palazzo ospita la Galleria Palatina con una ricca collezione di quadri dei pittori più celebri appartenuti ai Granduchi. Il Giardino di Boboli è un luogo di pace e natura, dove potete riposarvi dopo il lungo giro in città.

14. Palazzo Vecchio

Il Palazzo Vecchio era l’antico Palazzo dei Priori, le figure che governavano Firenze nel Medioevo. Cosimo I de’ Medici trasformò il palazzo nella prima residenza ducale della famiglia e commissionò al suo artista di corte Giorgio Vasari la decorazione dei suoi interni. Visitando il palazzo potete ammirare lo splendido Salone dei Cinquecento e gli appartamenti privati dei Duchi Medici.

cosa fare a firenze

15. Palazzo Medici Riccardi

Prima di spostarsi al Palazzo dei Priori, i Medici occupavano però il Palazzo Medici. Costruito a partire dal 1444 su richiesta di Cosimo il Vecchio de’ Medici, questo palazzo è il primo palazzo rinascimentale mai progettato in Europa.

cose da vedere a firenze

Al suo interno potete ammirare il cortile, la Cappella dei Magi e la barocca Sala degli Specchi, decorata da Luca Giordano per i Riccardi che acquistarono la residenza dai Medici nel corso del Seicento.

Gita a Firenze: Cosa vedere a piedi?

Il centro storico di Firenze è piccolo. Per visitare Firenze potete spostarvi a piedi tra tutti questi monumenti.

L’unico punto più distante è la Basilica di San Miniato al Monte e il Piazzale Michelangelo. Per visitarli potete anche ordinare un taxi per arrivare in cima alla collina, per poi scendere in centro a piedi.

10 cose da vedere a firenze

A Firenze la bici e i monopattini sono solo d’impiccio. Tra i pedoni, i taxi e le carrozze il traffico è molto caotico. Spostarsi a piedi è il modo migliore per muoversi in città!

Cosa vedere in 1 giorno a Firenze?

In un giorno riuscite a visitare il centro storico, girando tra Piazza Duomo e Piazza della Signoria. Potete salire in cima alla Cupola di Brunelleschi, per apprezzare con un colpo d’occhio una vista d’insieme sulla città, e dopo pranzo visitare la Galleria degli Uffizi.

Cosa vedere a Firenze in 2 giorni?

In due giorni potete conoscere la città abbastanza bene, visitando il Complesso del Duomo e la Galleria degli Uffizi. Potete girare il centro storico a piedi attraversando Piazza della Repubblica, via Tornabuoni, Piazza Santa Trinita e Ponte Vecchio.

Oltre il fiume potete scoprire l’Oltrarno e la Basilica di Santo Spirito. Infine potete dedicare un pomeriggio a Michelangelo visitando la Galleria dell’Accademia e le Cappelle Medicee.

Qual è il percorso migliore per visitare Firenze?

Per visitare Firenze iniziate da un giro nel centro. Provate attraversare le piazze più importanti, partendo proprio dalla Piazza Santa Maria Novella, situata davanti alla stazione dei treni. Da lì potete passare verso via Tornabuoni, Piazza della Repubblica, Piazza Duomo per poi scendere verso Piazza della Signoria attraverso le vie medievali. Dalla Piazza della Signoria arrivate al Piazzale degli Uffizi, al Ponte Vecchio e all’Oltrarno.

Dopo la passeggiata potete dedicarvi ai musei. Vale la pena partire dalla visita alla Galleria degli Uffizi. Se avete ancora tempo potete visitare la Galleria dell’Accademia, entrare al Palazzo Pitti o al Giardino di Boboli, oppure scoprire le varie chiese.

Che fare a Firenze? Le attività da non perdere

A parte i musei e le chiese a Firenze vale la pena visitare anche uno dei due mercati: il mercato di San Lorenzo oppure il Mercato di Sant’Ambrogio. In Italia ogni città ha i suoi prodotti tipici. Non c’è miglior modo per conoscere le tradizioni culinarie locali che visitare i mercati. I due mercati di Firenze sono aperti da lunedì a sabato dalle 8:00 alle 14:00.

Per poter ammirare una vista sul centro storico ricordatevi di salire in cima al Piazzale Michelangelo.

Durante la visita a Firenze dovete anche assaggiare il gelato in una delle gelaterie artigianali, oppure fermarvi in uno dei banchetti che vendono lo street food più famoso di Firenze: il lampredotto. Questo tipo di trippa (parliamo dell’abomaso, cioè del quarto stomaco di vacca), viene cotto nel brodo e servito con un panino accompagnato dalla salsa verde e dal peperoncino piccante. Potete trovare il lampredotto in uno dei tanti banchetti sparsi tra le vie del centro storico.

A Firenze potete anche visitare varie botteghe artigiane, i laboratori orafi e le pelletterie, scoprendo così i mestieri che si tramandano da secoli. In questo modo conoscerete la vera Firenze, che tutti i giorni respira la sua storia.

Vuoi assaporare lentamente le bellezze del territorio accompagnato da una guida turistica esperta? Contattami per delle visite guidate a Firenze